Trovare lavoro: come reinventarsi ai tempi del Covid

Trovare-lavoro

Trovare lavoro durante la pandemia causata dal COVID-19, non sembra un qualcosa di tanto semplice: attività che lavorano con orari dimezzati, negozi che chiudono perché non ce la fanno a sostenere le spese, nessuno che giustamente investe per lanciare una nuova idea o ampliare la propria attività esistente.

Come può essere quindi possibile avere delle nuove opportunità di lavoro?
Chi mai potrebbe assumerci in questa situazione?
Queste sono alcune di quelle domande che ci attanagliano e per le quali non riusciamo a dare sempre risposta.

In realtà però è proprio in questi momenti, che potremmo definire anche bui, dove sembra non esserci alternativa alla condizione di disoccupati o licenziati, che invece possiamo predisporci a delle nuove opportunità.

Strade nuove di lavoro che sono soprattutto quelle legate al mondo digitale che, sotto tanti aspetti, non ha conosciuto flessioni in negativo a causa del COVID.

Pensate ad esempio ad Amazon, dove probabilmente con i negozi di giocattoli chiusi, molti di noi hanno acquistato i regali per Natale, comodamente da casa e non rinunciando a dare la gioia del regalo natalizio ai propri figli e amici.

Suggerimenti prima di cercare lavoro

Consideriamo che nel prossimo futuro, gran parte dei colloqui di lavoro saranno online.
Questo vale a dire che durante la videochiamata dovrai avere comunque un aspetto professionale e coinvolgente.

Devi inoltre anche sforzarti di riuscire a creare una connessione emotiva con chi ti sta valutando, un qualcosa che non è facile in video a differenza di quando si è di persona.
Ci sono alcuni dettagli che ad esempio dobbiamo considerare:

  • Guardare direttamente nella webcam per stabilire un contatto visivo (e non nello schermo del pc);
  • Avere lo stesso abbigliamento professionale come se fossimo dal vivo;
  • Scegli dietro di te uno sfondo pulito e ordinato ed evita sfondi virtuali;
  • Annuisci e sorridi più spesso di quanto pensi di doverlo fare;
  • Anche l’uso delle mani può aiutarti a stabilire una maggiore connessione emotiva.

Trovare lavoro: consigli sul Curriculum Vitae

Molto spesso ancora oggi oltre che cartacei, circolano anche sul web formati di curriculum molto tradizionali, che purtroppo, dispiace dirlo, ma non attirano più l’attenzione di chi si occupa del reclutamento del personale.

Questo perché all’interno del curriculum c’è solo contenuta una fredda lista di mansioni svolte, titoli di studio e qualche capacità o competenza acquisita.

In realtà, già i nostri profili social, sono un curriculum, in quanto chi ci dovrà valutare, andrà a verificare i nostri comportamenti sui social, come interagiamo con gli altri, cosa commentiamo e a quali argomenti siamo interessati.

Inoltre sta aumentando anche l’utilizzo da parte dei responsabili delle risorse umane, di software che “leggono” i curriculum, puntando a parole chiave rilevanti per il lavoro da svolgere.

Perciò per avere la possibilità di andare avanti nel processo di selezione, conviene imparare a descrivere il lavoro a cui aspiri e che sai svolgere, piuttosto che fare un copia e incolla dei requisiti richiesti.

Ad esempio, se ti stai candidando per una posizione di sviluppatore front-end, l’utilizzo di parole come rendering, SEO, sviluppo web, sviluppo front-end, Javascript, o altri linguaggi di programmazione presenti nella descrizione del lavoro, ti aiuteranno ad essere maggiormente posizionato nei confronti di questi sistemi di valutazione.

Trovare lavoro: potenzia il tuo profilo LinkedIn

Puoi amarlo oppure odiarlo o non averlo mai utilizzato, ma avere un profilo LinkedIn, è ormai una buona strada che ti aiuta a trovare lavoro.

Per far risaltare il tuo profilo, considera questi passaggi:

  • Crea un riassunto convincente: assicurati di includere i risultati recenti raggiunti nella tua carriera lavorativa, che sono pertinenti e misurabili nel riepilogo, in modo da distinguerti dalla massa di tutte quelle persone che fanno il tuo stesso lavoro;
  • Aggiungi progetti e metriche alla sezione della tua esperienza: includi un breve riepilogo delle tue responsabilità lavorative, ma aggiungi anche i risultati, le metriche o i progetti rilevanti di cui sei orgoglioso. Se ad esempio hai ricevuto promozioni, assicurati di includere tutti i titoli dell’azienda ed elenca le diverse responsabilità lavorative per titolo;
  • Compila la sezione delle tue abilità: includi tecnologie, software e sistemi con cui hai esperienza. Anche se le tue mansioni possono essere di natura meno tecnica, resta comunque importante rimanere tecnologicamente rilevanti;
  • Includi collegamenti a progetti personali: se hai un portfolio personale, un collegamento ad un pdf di un progetto o qualsiasi cosa attinente che hai fatto o stai seguendo, pubblicala. Dimostri così risultati ed esperienza;
  • Dimostra che sei un esperto: condividi articoli che ti hanno citato o link a conferenze dove sei intervenuto, in modo tale da mostrare che sei un esperto del tuo settore;
  • Offri consigli: cambia sempre la prospettiva del modo in cui dai dei consigli, come se fossi un capo, o un ex collega, un fornitore o un business partner. In tal modo mostri i diversi lati di un professionista che lavora in modo completo.

Abilità ed esperienza di lavoro da remoto

Tra lo stress e la realtà della pandemia, ma non solo in questa vicenda momentanea, le soft skills come la flessibilità, l’ascolto e l’empatia sono davvero essenziali.

Chi non è in grado di gestire questo tipo di cambiamento, potrebbe avere notevoli difficoltà nel proprio business.

Quando infatti si discute su un progetto e nelle relazioni di lavoro, bisogna essere capaci di dimostrare delle particolari abilità, in modo da essere maggiormente presi in considerazione:

  • Modo di comunicare;
  • Empatia;
  • Pensiero critico/risoluzione dei problemi;
  • Adattabilità;
  • Competenze sociali/interpersonali

Inoltre se hai già avuto una significativa esperienza di lavoro su team da remoto, questa può risultare un grande vantaggio, soprattutto in una fase in cui tanti si stanno affacciando per la prima volta a questa modalità di lavoro online.

Attenzione al divario di tempo

Nel trovare lavoro, spesso capita di avere un certo stacco di tempo, da quando si è smesso di lavorare per svariati motivi e il momento in cui ci si trova a dover giustificare questo “tempo morto” in fase di colloquio.

Pertanto nel proprio curriculum è bene spiegare questo divario, in modo da non presentare delle lacune.

La migliore soluzione a questo punto sarebbe quella di riempire tale spazio di tempo con alcune fasi:

  • Contribuire a dei progetti open source;
  • Perseguire un progetto personale;
  • Frequentare dei Corsi online;
  • Acquisire nuove certificazioni;
  • Pubblicare articoli o parlare a conferenze virtuali.

Tra le varie opzioni elencate però, quella che rappresenta un forte investimento, in particolare quando ci si vuole reinventare e acquisire nuove professionalità, è la possibilità di conseguire nuove conoscenze attraverso la frequentazione di corsi online.

Accrescere le proprie competenze e magari specializzarsi in qualche settore o nelle nuove professioni anche del digitale, potrebbe essere una strada da perseguire che darebbe un nuovo futuro lavorativo.

Le nuove professioni digitali

Trovare lavoro negli ambienti professionali tradizionali, sta diventando sempre più complicato.
Mentre l’economia digitale è in piena espansione, la domanda di molti professionisti tradizionali come avvocati, commercialisti, accademici e manager sta diminuendo a causa della rivoluzione tecnologica.

Ci sono fortunatamente dei settori dove le gerarchie non sono ancora ben consolidate, perché le competenze per svolgere determinati lavori sono note da pochi anni.

Quindi, senza giri di parole, se vuoi posizionarti in modo tale da avere dei redditi alti, devi imparare le competenze digitali che fanno parte di quei settori emergenti della cosiddetta economia dell’innovazione.

Di seguito pertanto vedremo alcune di queste nuove professioni che rappresentano la nuova occasione per crearsi nuove opportunità di guadagno e sopravvivere ai cambiamenti economici e lavorativi.

Trovare lavoro: 3D Printing

Con la progettazione open source e la stampa 3D, si può portare la produzione sul desktop.

Vale a dire che la domanda di persone qualificate nella stampa 3D sarà enorme, data l’epoca in cui il design e la creazione di prodotti su misura la fanno da padrone

Prova a dare un’occhiata al corso apposito.

Trovare lavoro: User Experience Design

Si tratta di un processo che migliora la soddisfazione dell’utente con un prodotto, migliorando l’usabilità, l’accessibilità e il piacere, forniti appunto nell’interazione con il prodotto stesso.

Si potrebbe imparare come generare idee di progettazione, tecniche per creare dei prototipi e come utilizzare quest’ultimi per ottenere dei feedback.

Oppure iniziare una carriera nel web design costruendo un portafoglio web reattivo e accessibile utilizzando HTML5, CSS3 e JavaScript.

Scopri qui il corso.

Trovare lavoro: Digital Marketing

Considerando che l’attenzione degli utenti si è abbassata moltissimo e c’è un sovraccarico di informazioni, che rende la pubblicità impegnativa, il marketing digitale rappresenta la svolta.

Vale a dire acquisire una notevole capacità narrativa e di creazione di contenuti, in cui necessitano anche competenze analitiche e strategiche.

In questo settore ci si può per esempio specializzare in:

Trovare lavoro: Sviluppatore di App

Circa 3-4 ore al giorno vengono dedicate in media sul proprio smartphone.
Questo significa che c’è una domanda enorme per coloro che sono esperti nello sviluppo di App.

Trovare lavoro: CyberSecurity

La sicurezza informatica è uno dei settori in più rapida crescita a livello globale e comporta la protezione di reti, computer, programmi e dati, dagli attacchi, danni o accessi non autorizzati.

La protezione a livello informatico tocca in modo ravvicinato l’intero destino della nostra economia e del lavoro che ormai si basano sull’uso degli strumenti informatici.

Scopri come acquisire le competenze di CyberSecurity.

Trovare lavoro: Data scientist

Oramai con così dati accumulati, le aziende all’avanguardia hanno bisogno di data scientist con competenze sia analitiche che sociali, in modo da saper leggere tali informazioni e ottimizzare i processi aziendali.

Se ad esempio voglio sapere quanti clic ha ottenuto un determinato link , o prevedere in base ad uno storico su quel link, quante persone leggeranno il contenuto nelle prossime tre ore, questa sarà appunto una competenza da data scientist.

Trovare lavoro: Intelligenza artificiale

La cosiddetta IA, ovvero l’Intelligenza Artificiale, presto prenderà il posto di notevoli mansioni svolte in modo tradizionale.

Perciò bisognerà saper comprendere come può essere applicata ai processi aziendali e alle nuove sfide sociali.

L’acquisizione di tale competenza partirà dal fare esperienza sulle aree di apprendimento automatico come la previsione, la classificazione e il recupero delle informazioni.
Man mano si sarà in grado si creare applicazioni intelligenti capaci di eseguire stime dai dati.

Conclusioni

Non rimanere immobile, se hai perso il lavoro e stai mandando curriculum, cercando di inserirti nel mondo del lavoro tradizionale e ricevi soltanto dei no o addirittura indifferenza.

Esiste se non te ne sei ancora accorto, uno spazio, ampio quanto il mondo intero che è il web, che permette in modo meritocratico di potere avere successo lavorativo.

Sta crescendo in maniera esponenziale la domanda su moltissime professioni digital, dove ancora pochi sono gli esperti.

Questa è una grande occasione, dove oltretutto avrai la possibilità anche di lavorare da libero professionista, o anche se da dipendente, tranquillamente da casa o da qualsiasi altra parte del mondo.

Conta soltanto avere le competenze necessarie, un computer e una connessione ad Internet.

Jetpack

Iscriviti al blog

Inserisci il tuo indirizzo e-mail per iscriverti a questo blog, e ricevere via e-mail le notifiche di nuovi post e altri contenuti per te!

Be the first to comment on "Trovare lavoro: come reinventarsi ai tempi del Covid"

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.